I Guadiani di Atlantide

lunedì, settembre 12, 2005

Scusa

Devo chiedere scusa ad un Amico.
Stavo ripensando ad una cosa che ho fatto una decina di giorni fa.
Ho accettato un passaggio da un Amico per andare ad una festa, in macchina abbiamo chiacchierato e ridacchiato.
Arrivati alla festa c'erano altri amici che non vedevo da un sacco di tempo, ho chiacchierato e riso con loro e solo ripensandoci oggi ho realizzato che l'Amico che mi ha portata a alla festa e riportata a casa era sempre ai margini del gruppo, non chicchierava, non rideva.
Durante il viaggio di ritorno, subito dopo aver dichiarato che "no, non ho sonno" sono piombata in quello che sembrava un coma, per svegliami hanno dovuto chiamarmi più volte.

Scusami Amico, se mi sono comportata da egoista, se non ho pensato ad inserirti nella conversazione, se non ho notato che stavi "in un angolo".
Non ho scusanti e mi sento uan stronza per come mi sono comportata.
Spero tu possa perdonarmi.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Getting into Cheap Seats
When I'm channel surfing, the only thing that can make me stop on any of ESPN's channels is either a) the National Spelling Bee, or b) cheerleading competitions.
Hey, you have a great blog here! I'm definitely going to bookmark you!
I have a mp3 player usb related site. It pretty much covers mp3 player usb related stuff.
Come and check it out if you get time :-)

Kerry

Kratos ha detto...

Chiara è impossibile non perdonarti... anche ammesso che tu riesca a fare a qualcuno qualcosa per cui ipoteticamente sia necessario che tu chieda scusa.. ;)

ps = se lo avete pensato... scordatevelo sono sicuro che il post nn riguardava me :P

Stè

L'amico ha detto...

Tranquilla, non vale la pena. “C’è chi fa parte del problema, chi della soluzione e chi del paesaggio”. Robert DeNiro, Rorin.
C’è chi ha il ruolo del paesaggio. Destino. Basta saperlo, ci si abitua, più o meno.
Ci si abitua al punto da andare a una festa sapendo già di far tappezzeria. Tutto normale, tutto previsto, tutto calcolato.
Andata meglio del previsto, a dire il vero. Prevedevo baccanale alcolico-demente come la serata in cui ho lasciato il Carnevale. Invece il massimo è stato una diciottenne bionda che mi ha dato una pacca sul sedere ed ha farfugliato (ciucca persa) che voleva provare il casco.

Quindi, No problema, don’t preoccupe.
Anzi si, preoccupe: vedrai Living Force, cosa c’è scritto su di te… :-D Ghigno Maligno
(ah, già, sei intrallazzata con l’impaginatrice, quindi già lo sai. Cancello Ghigno Maligno)

P.S.: grazie comunque per il pensiero. Lacrimino…
P.P.S.: Brescia? Moonbound o come si chiama? Serve passaggio?

Kitchan ha detto...

Sarò anche intrallazzata con l'impaginatrice, ma queste cose me le tiene accuratamente segrete, così da poter ghignare malignamente anche lei... :(

Per Brescia devo scoprire quando è, e se non sono incastrata a casa col nonnasuitting.

L'amico ha detto...

Ma và? L’impaginatrice tace? Uhm, bene, bene…
Allora, ripristino Ghigno Maligno mode On.