I Guadiani di Atlantide

giovedì, gennaio 11, 2007

1977-2007

Lasciatemelo dire in pace.
Quest'anno, tra poco più di due mesi, compio trent'anni... e neanche quest'anno alla YC ci sarà la prossima generazione, dato che in Luglio non è stato messo nulla in cantiere... e non sono nemmeno sposata e non se ne parla per almeno un paio d'anni... e ne avrò 32.
E invece quest'anno avrei dovuto festeggiare i 12 anni di matrimonio e avere almeno un figlio di 10 anni... e invece nulla.
Nulla di nulla di nulla!!!
Da un certo punto di vista la mia vita non potrebbe andare peggio...
E non venitemi a dire che è una gran tragedia avere 30 e vivere ancora con mamma, senza un matrimonio in vista (che non sia quello di mio cugino, o quello della mia Regina) nè figli (che non siano quelli delle mie amiche), senza un lavoro vero e senza la minima possibilità di cominciare a pensare al futuro in maniera concreta, senza poter chiedere un mutuo, senza poter fare un minimo di programmazione, solo perchè non sono la sola ad essere in queste condizioni.
Quando avevate 8 anni cosa sognavate per la vostra vita? A 8 anni come vi pensavate a 18? a 20?
Volevo fare la mamma e la casalinga, e cosa ho ora? Una laurea di cui non potrebbe fregarmene di meno, mia sorella che potrebbe concorrere al premio di casalinga perfetta, mantre se io solo penso di fare una torta mi viene risposto "ma cosa fai una torta che ingrassi" o che vengo guardata male se sbaglio a fare il bucato (che poi è quello della mia roba...). Amiche che hanno quasi 10 anni meno di me e che sono già sposate con figli, o altre delle mia età anche loro sposate con figli, un ex moroso che si è sposato, l'altro ex moroso che ha cominciato a dare un senso alla sua vita lavorando e potendo affittare una casa per le vacanza da dopo che l'ho lasciato... ed io sono ancora qui al palo....

Quest'anno compio 30 e la sola idea mi fa venir da piangere!

1 commento:

JiX ha detto...

Un post degno del miglior Muccino. O di me...

Che dire... le cose non vanno mai come avevi previsto. A 12 anni ti immagini a 18 e pensi che finamente a quell'età ti tratteranno come una persona adulta. (see come no).
A 18 anni ti immagini a 25 e pensi che sarai troppo maturo per fare la maggior parte delle cose che ti piacciono.. e mi sale quello strano senso di urgenza di godere di quello che hai, perchè presto sarà stato troppo tardi.
A 25 ti immagini come un trentenne pienamente realizzato, allegramente instradato sui binari della vita, le scelte più importanti già alle tua spalle e una mezza idea di fare un figlio.

Inutile dire che di ste previsioni non se ne avvera mezza. A 18 non capisci ancora un cazzo e col cavolo che ti meriti la fiducia della gente, a 25 ti stai facendo delle gran seghe mentali per nulla e a 30 ti rimangono ancora un sacco di scelte da fare e un sacco di soddisfazioni da toglierti.

Sei quello che sei e non quello che volevi essere... e non hai proprio niente che non va. Se non forse, delle aspettative molto alte e la tendenza a fare piani e sogni che non si realizzano mai nella forma che volevi. Per pensare al futuro in maniera concreta non serve avere una famiglia, cazzo! Sii sportiva.

PS: riguardo alle tue amiche belle sistemate... fra quattro/cinque anni i vostri ruoli si invertiranno, fidati. E sarai tu ad ascoltare i loro sfoghi...