I Guadiani di Atlantide

mercoledì, maggio 16, 2007

Shopping compulsivo

Questa mattina ho ricevuto una notizia, una vicenda inziata più di un anno fa oggi è giunta alla conclusione. Da oggi comincia una nuova vicenda. (io e il Grand Moff stiamo ancora felicemente insieme, se stavate pensando a questo)
Stamattina ero tranquilla, forse non avevo davvero assorbito la notizia. Oggi pomeriggio ha cominciato a montarmi dentro un'agitazione incredibile.
Sta di fatto che la mia wishlist su CasaCenina è passata da circa 80 oggetti a 120, poi non potendone più di starmene seduta sono uscita da questo maledettissimo ufficio e ho fatto il giro dell'isolato a passo svelto, sono passata davanti ad un supermercatino e mi sono comprata le barrette del Mulino Bianco... avevo bisogno di mettere qualcosa sotto i denti, qualcosa di carboidratoso (sto raggiungend la consapevolezza di essere una drogata di carboidrati) e di duro/croccante.
Ad averli avuti a portata mi sarei fatta fuori in pochi minuti un cabaret di Sebastopoli del vecchio Gianoli di Lanzada (per chi non lo sapesse, Lanzada è una cittadina in Valmalenco; Gianoli era la pasticceria migliore di tutta la Valmaleco, ora ci sono i nipoti del vecchio Gainoli e la pasticceria è ancora buona, ma non è più la migliore di tutta la valle; ed i Sebastopoli erano uno dei prodotti migliori di Gianoli: una pasta frolla dura dura dura con sopra uno strato di croccante di nocciole e noci duro duro duro, non chiedetemi perchè portino il nome di una città.) Non ho mai rimpianto tanto quei Sebastopoli come in questo momento.
Alla fine poi mi sono comprata shampoo, balsamo e crema idratante (che non so se mai userò, dato che odio impiastricciarmi la pelle con quelle robe lì).
"Una confezione di barrete e tre prodootti per il corpo ce li chiami shopping compulsivo?"
No, ma mi sono trattenta solo perchè una persona che ha più soldi di me sul conto, ha dichiarato di averne meno di quanti s'aspettasse e che da oggi comincia un periodo di austerity... Avendo appena sentito sta frase e meno soldi sul conto come potevo darmi davvero allo shopping?
Ieri mi sono coprata un nuovo paio di scarpe.....

2 commenti:

Dama Arwen ha detto...

Ti abbraccio forte... e mi cospargo di profumo alla camomilla con effetto calmante...
Attenzione ad agitarsi :-)... son quasi tentata a pensare, cmq con accezione positiva, che la telepatia/amicizia/feeling che unisce alcuni di noi si propaghi dall'uno all'altro!
Sopratutto in queste situazioni così delicate. Perché siamo sempre uniti.
Tvb. E penso spesso a chi sai. Le siamo vicini in molti. Col cuore.

Liv ha detto...

credo anch'io che ci sia un qualcosa che ci unisce e che trasmette il nostro affetto,la nostra energia e forza a chi in questo momento ne ha più bisogno.
e credo che in un certo senso la senta la nostra vicinanza!!